Flora

Per conoscere meglio la flora del parco è necessaria una distinzione tra vegetazione reale e vegetazione potenziale, ovvero la flora che si verrebbe a costituire in un ambiente se in esso venissero a mancare tutte le azioni di disturbo da parte dell'uomo ed il clima si mantenesse costante.

La vegetazione potenziale è costituita da una foresta di latifoglie che, di fatto, non esiste a causa degli interventi umani antichi e recenti. Essa avrebbe un suolo con humus molto spesso e un'organizzazione in strati ordinati, dai muschi agli alti alberi; questi sarebbero rappresentati da due formazioni vegetali differenti: formazione a dominanza di Rovere (Quercus petraea) accompagnata da Carpino, Acero e Olmo; formazione a dominanza di Farnia (Quercus robur) accompagnata da Pioppo, Carpino bianco, Frassino e Acero montano.

L'intervento dell'uomo ha condizionato la diffusione di queste formazioni mutando profondamente il panorama arboreo della zona, favorendo i pini a scapito delle latifoglie, sembra ad esempio che, nell'ultima fase del dominio austriaco, i maggiori proprietari abbiano effettuato piantagioni di Pino silvestre sui propri terreni, allo scopo di impedire l'uso quale palestra per le esercitazioni militari. Attualmente le fustaie (boschi che si rinnovano prevalentemente per seme, costituiti da fusti unici, tipiche strutture "colonnari") di Pino silvestre (Pinus sylvestris) sono le più diffuse occupando 1684 ha su 3488, grazie anche alla perfetta adattabilità di questa specie che mostra un'abbondante rinnovazione naturale.

La vegetazione reale è costituita nella sua struttura dominante da boschi acidofili (con terreni a PH acido) di latifoglie e aghifoglie, in minor porzione da boschi mesofili e brughiera.

"Sia che tu sia interessato ai temi dell’ambiente sia che tu non lo sia, non puoi ignorare il fatto che i problemi causati dalle specie aliene invasive ricadono su tutti. Ma in quale modo ognuno di noi può collaborare alla prevenzione? Adottando i giusti comportamenti quando visita un Paese straniero, o quando si occupa del proprio giardino e anche quando partecipa alla vita sociale della propria comunità." Per saperne di più clicca qui.

Scarica qui la guida rapida al riconoscimento delle specie arboree presenti nel Parco! (scarica allegato)



ricerca per nome,divisione,famiglia,genere,
specie,vecchia nomenclatura
Kiwi

Nome italiano

Kiwi

Famiglia

Actinidiaceae

Genere

Actinidia

Specie

deliciosa

Sambuco

Nome italiano

Sambuco

Famiglia

Adoxaceae

Genere

Sambucus

Specie

nigra

Lantana

Nome italiano

Lantana

Famiglia

Adoxaceae

Genere

Viburnum

Specie

lantana

Viburno o Pallon di maggio o Palla di neve

Famiglia

Adoxaceae

Genere

Viburnum

Specie

opulus

Amaranto comune

Nome italiano

Amaranto comune

Famiglia

Amaranthaceae

Genere

Amaranthus

Specie

retroflexus

Erba corregiola

Nome italiano

Erba corregiola

Famiglia

Amaranthaceae

Genere

Atriplex

Specie

patula

Farinello comune

Nome italiano

Farinello comune

Famiglia

Amaranthaceae

Genere

Chenopodium

Specie

album

Farinello polispermo

Nome italiano

Farinello polispermo

Famiglia

Amaranthaceae

Genere

Lipandra

Specie

polysperma

Girardina silvestre o Castalda

Famiglia

Apiaceae

Genere

Aegopodium

Specie

podagraria

Cicuta aglina

Nome italiano

Cicuta aglina

Famiglia

Apiaceae

Genere

Aethusa

Specie

cynapium

1 2 3 4 5  succ.