Un anno di Educazione Ambientalevenerdì 5 luglio 2013

Un anno di Educazione Ambientale

Uno dei ruoli più importanti e di maggior prestigio di un Parco è quello di sensibilizzare le generazioni future, e non solo, nei confronti della salvaguardia dell'ambiente naturaledichiara Mario Clerici Presidente del Parco Pineta di Appiano Gentile e Tradate – un “compito” in cui crediamo e nel quale il Parco ha da sempre investito molte energie. – I numeri dimostrano il grande successo dell’Area Protetta nell’ambito delle attività di Educazione Ambientale: 386 le classi che nell’anno scolastico hanno partecipato alle attività proposte.


 

Fin dai suoi primi anni di vita, il Parco ha coltivato l’interesse per l’Educazione Ambientale; dal 1986 l’Area Protetta ha strutturato e sviluppato proposte pluriennali, con adesione totalmente gratuita, che coinvolgono le scuole primarie dei 15 comuni che fanno parte della Comunità del Parco; 149 classi per un totale di 292 incontri e 3150 bambini, un risultato importante che ha permesso di stimolare la sensibilità di una grande compagine di partecipanti. Ma il Parco non si è certo fermato qui; con la creazione del Centro Didattico Scientifico di Tradate e della stessa Fondazione Osservatorio Astronomico “Messier13”, è nato il  Parco Didattico Scientifico, un “contenitore” di progetti sviluppati “ad hoc” con lo scopo di esportare il modello didattico al di fuori dei confini dell’Area Protetta. L’unione di intenti tra Parco e FOAM13 si è dimostrata vincente; quasi la metà delle scolaresche che aderiscono ai progetti didattici scelgono i programmi interdisciplinari di didattica ambientale ed astronomica. Le proposte hanno da sempre suscitato grande interesse da parte di un ampio gruppo di fruitori portando nell’ultimo anno scolastico la partecipazione di oltre 230 classi per un totale di 5400 alunni. Determinante la collaborazione con Dani.2000, che ricopre il ruolo di Centro Prenotazioni nonché divulgatore delle proposte all’interno degli istituti scolastici; un’azienda del territorio che ha da sempre investito e creduto nel progetto.

 

– Un risultato straordinario ed in costante incremento; una crescita che premia la scelta di dare la precedenza a qualità, cura di contenuti e metodologie innovative. Un modello esportato anche in alcuni Parchi Locali limitrofi tra cui il PLIS Rile Tenore Olona – conclude Mario Clerici Presidente del Parco Pineta. La collaborazione nata con il Parco RTO, iniziata nel 2011, ha visto l’adesione, nell’anno scolastico appena concluso, di 47 classi della scuola primaria dei comuni facenti parte dello stesso PLIS. Il successo riscosso dalla condivisione delle esperienze porterà lo stesso Parco Pineta a nuove collaborazioni, come quella ormai definita nel territorio del PLIS del Bosco del Rugareto con il Comune di Cislago e la scuola Primaria  “G.Mazzini”.

Ti è piaciuto l'articolo?