Vigilare in MounTain Bikelunedì 28 ottobre 2013

Vigilare in MounTain Bike

Informare, Vigilare, Proteggere sono i tre principi alla base del servizio per coloro che hanno scelto di diventare Guardie Ecologiche Volontarie. Organizzazione manifestazioni, vigilanza e censimenti faunistici sono solo alcune delle attività intraprese dalle GEV del Parco Pineta di Appiano Gentile e Tradate. Da qualche mese, percorrendo i sentieri dell’Area Protetta, è facile imbattersi in un gruppo di Guardie che hanno trovato un modo più sostenibile e meno impattante per vigilare sulla naturalità del nostro territorio: inforcando una Mountain Bike!


Le Guardie Ecologiche Volontarie (GEV) svolgono un importante ruolo di informazione alla cittadinanza sulla tutela ambientale e di vigilanza sul territorio. Diventare GEV non è difficile, basta superare un esame di idoneità a seguito di un corso di formazione presso un Ente organizzatore del Servizio Volontario di Vigilanza Ecologica. La storia delle GEV del Parco Pineta risale all’anno 1988, dove un primo gruppo di volontari appassionati, requisito essenziale per diventare GEV, ha iniziato a svolgere servizi di vigilanza oltre all’indispensabile attività di divulgazione e sensibilizzazione. Un lungo percorso che ha portato le GEV del Parco in prima linea anche nell’ambito di progetti scientifici come “E’ ora di aiutare le rondini”, il più grande censimento di nidi di rondine mai svolto al mondo, nonché il censimento per aree campione di ungulati nell’Area Protetta, svolto nel 2013. Una delle attività di particolare pregio è certamente l’Educazione Ambientale; le GEV conducono programmi didattici presso tutte le scuole Primarie dei comuni del Parco, coordinati dalla dott.ssa Casale, coinvolgendo oltre 3000 bambini l’anno.


Ma si sa che uno dei servizi fondamentali è certamente la vigilanza del territorio, ricordando che le GEV sono pubblici ufficiali di polizia amministrativa con la facoltà, seppur sia uno strumento da adottare come ultima soluzione, di redigere verbali; in auto o a piedi, i volontari percorrono in lungo ed in largo il Parco accogliendo di buon grado tutte le richieste di informazioni dei cittadini che incontrano. Da alcuni mesi è facile incontrare la squadra di vigilanza in bicicletta: un ulteriore modo di rispettare l’ambiente nonché un mezzo di trasporto che permette di coprire maggiori distanze rimanendo un forma. – La grande passione che alimenta le energie del gruppo GEV del Parco è nuovamente dimostratadichiara Mario Clerici, Presidente del Parco Pineta di Appiano Gentile e Tradate – Un baluardo indispensabile per la difesa di un bene immenso che abbiamo il dovere di restituire intatto ai nostri figli. -

Ti è piaciuto l'articolo?