Riparte il Centro Didattico Scientificomercoledì 8 febbraio 2017

Riparte il Centro Didattico Scientifico

Nuovo anno al Centro Didattico Scientifico di Tradate; nei prossimi mesi, migliaia di studenti prenderanno parte ai programmi di Educazione Ambientale e Didattica Astronomica promossi dal Parco Pineta di Appiano Gentile e Tradate. Certamente non si tratta di una novità ma il dato importante risiede nel ritorno ad un incremento di adesioni che testimonia l’avvenuto rilancio della fruizione scolastica della struttura, dopo la crisi che ha interessato la Fondazione Osservatorio Astronomico nello scorso anno. - Educare le nuove generazioni al rispetto dell’ambiente è una grande responsabilità che grava su ognuno di noi - dichiara Mario Clerici, Presidente del Parco Pineta – L’ente ha fatto una scelta decisa occupandosi direttamente dell’attività didattica.-

Da oltre un anno le attività, promosse dal Centro Didattico Scientifico e precedentemente svolte dalla Fondazione Osservatorio Astronomico sono state affidate, grazie a un bando pubblico, ad Astronatura, Cooperativa Sociale nata dalla passione di coordinatori ed operatori che nel corso degli anni hanno contribuito alla realizzazione dell’ambizioso progetto di fruizione scolastica del Centro Didattico. Stesse facce a garanzia del mantenimento del livello qualitativo dei progetti didattici che hanno riscosso grande successo suggellato dalla sempre più crescente adesione e soprattutto da una fidelizzazione di molti docenti.


E’ tempo di un primo bilancio, le scolaresche che hanno varcato i cancelli del Centro Didattico di Tradate già nel 2016 hanno trovato ad accoglierli tante novità: un sentiero natura tutto nuovo (oggetto di un restyle che ha anche migliorato l’accessibilità per portatori di disabilità fisiche), un impianto fotovoltaico che ha reso il Centro Didattico più sostenibile, un sito web rinnovato in contenuti e grafica, ma soprattutto la riqualificazione forestale del bosco che circonda il Centro ed un nuovo sentiero tematico dedicato ai quattro elementi ed al sistema solare, tutto frutto di investimenti mirati messi in campo dallo stesso Parco Pineta.


Ora i dati dimostrano la bontà della scelta fatta; dopo la flessione della seconda metà del 2015, i numeri sono ritornati a salire nel 2016 con oltre 2800 studenti in visita al Centro. Le prenotazioni per il nuovo anno son ancor più incoraggianti, ad oggi infatti si attendono oltre 2100 studenti per il sono periodo primaverile (come evidenziato dal raffronto grafico tra il medesimo periodo del 2015, 2016 e 2017 e riferito alle attività didattiche diurne in ambito esclusivamente scolastico).


Semplici i riferimenti per avere un contatto diretto con coloro che condurranno e gestiranno le proposte o per effettuare una prenotazione: 0331.841900 – info@centrodidatticoscientifico.it.

- La scelta del Parco è chiara e dimostrata dalle energie che l’ente Parco da sempre investe nella sensibilizzazione ed Educazione Ambientale, infatti nel 2016, ai 2.800 studenti del Centro Didattico, vanno aggiunti i 4.200 che hanno visitato i boschi o incontrato la natura a scuola grazie alla passione e alla dedizione delle Guardie Ecologiche e i 1.400 studenti che hanno partecipato al progetto promosso dal Parco Rile Tenore Olona. L’obiettivo è certamente ambizioso ma non ci spaventa perché il motore della nostra determinazione è alimentato dai tanti sorrisi che incrociamo osservando i volti dei tanti bambini che lasciano il Centro Didattico dopo una giornata colma di esperienze. - conclude Mario Clerici, Presidente del Parco Pineta.


Ti è piaciuto l'articolo?