SISTEMAZIONI IDRAULICO FORESTALI

SISTEMAZIONI IDRAULICO FORESTALI

Quasi tutti i gli anni sentiamo parlare di tragedie e disastri legati ai corsi d'acqua, come alluvioni, frane ed allagamenti. Per salvaguardare le attività socio-economiche della popolazione da queste calamità si deve intervenire su fiumi e torrenti con opere di Sistemazione Idraulico-Forestali (S.I.F.).

Questi interventi si suddividono in tre categorie :

  • Opere di regimazione finalizzate alla correzione dei corsi d'acqua attraverso la riduzione del trasporto solido, la difesa spondale e la regolazione del profilo del greto.
  • Opere di sistemazione di versante allo scopo di eliminare o ridurre movimenti franosi ed erosivi del suolo.
  • Opere accessorie alle precedenti quali paravalanghe, rimboschimenti protettivi finalizzati al miglioramento del flusso idrico caratterizzante la rete idraulica minore e alla riduzione dei fenomeni erosivi superficiali.

Il Parco Pineta interviene sui tre torrenti principali presenti nel territorio (Fontanile di Tradate, Gradaluso e Bozzente) eliminando sia le piante presenti in alveo sia quelle sulle sponde che rischiano di ostruirlo. In questo modo si riduce notevolmente il pericolo di esondazioni in prossimità dei punti più stretti dell'alveo (Es. ponti) dove il legname trasportato dalla corrente può creare delle vere e proprie dighe, che tracimando o cadendo possono causare seri danni a cose e persone.

Ti è piaciuto l'articolo?