Sentiero LP: anello LungoParco

Lunghezza

38,8 Km

Tempo di percorrenza

9,5-11,5 h

Parcheggi

Vedano Olona via Bixio Centro Sportivo “Mario Porta”; Binago via Boffi; Binago Via Dante ang. Carducci; Binago P.za Libertà; Beregazzo con Figliaro via Verdi; Beregazzo con Figliaro via Mazzini; Appiano Gentile via delle Rimembranze; Appiano Gentile via delle Strette; Veniano via Somigliana; Lurago Marinone via Risorgimento; Mozzate via Schina; Mozzate via Kennedy; Mozzate via Trieste; Locate Vare

Difficoltà

Sentiero turistico (T) - Escursionistico (E)

Segnalitica ed informazioni

Indicazioni da seguire: LP


Il percorso LungoParco-LP (numerazione CAI 540-840) è un ambizioso progetto dell’Ente Parco Pineta con l’obiettivo di realizzare un lungo percorso perimetrale che circoscriva l’intero Parco regionale mettendo in connessione tutti i sentieri: con i suoi quasi 40 km è il sentiero più lungo del parco.

Grazie ai numerosi collegamenti il sentiero consente al fruitore di raggiungere con facilità tutti i centri abitati dei comuni del Parco, i parcheggi principali, le stazioni TreNord, le fermate FNM Autoservizi, le strutture ricettive del Parco ed i collegamenti verso le aree protette limitrofe: PLIS valle del Lanza a Binago, PLIS sorgenti del Lura ad Oltrona di S. Mamette, PLIS Parco del Lura ad Appiano Gentile e Veniano, PLIS del Rugareto a Limido Comasco e Mozzate, Il PLIS del Medio Olona a Locate V.no e Carbonate ed il PLIS Rile Tenore Olona (RTO) a Tradate, Venegono Inferiore e Venegono Superiore.

Inoltre, grazie al lungo sentiero Ticino-Seprio-Pineta (TSC) del PLIS RTO, è possibile raggiungere il Parco della Valle del Ticino partendo dal Centro Didattico Scientifico e passando dalla Madonna delle Vigne (loc. Abbiate Guazzone di Tradate).

Collegamenti

548 B, 548, 841, Sentiero delle Rane – SR, coll LP-841, 841, 542, 846, 846 B, coll LP-846 B, 847, 846, 846 C, coll LP-846 C, 543, coll LP-841, Sentiero delle Uccellande – SU, 844, 841, Sentiero delle Uccellande – SU, coll LP-841, 844 B, 845, 844 C, 844, 543, 543 B, 542, coll LP-542-ST, 548, Sentiero delle Tracce – ST, coll LP-SU-542, coll LP-548 B

Numeri utili

Sede Parco Pineta 031.988430 - Numero unico di emergenza 112

Abbigliamento

Si consigliano calzature adatte a terreni anche fangosi, binocolo, manuali naturalistici


direttrice "Milano Cadorna-Varese-Laveno M."

Stazione di "Vedano Olona" (via Marconi) è a 0,7 Km, con i sentieri 841, 548 e 548 B.
Stazione di Venegono Superiore (P.za Cadorna) è a 0,1 Km
Stazione di Venegono Inferiore (via Generale Cantore) è a 0,5 Km, con il sentiero 548.
Stazione di Tradate (via G. Zucchi) è a 0,8 Km, raggiungibile con il sentiero 542.
Stazione di Abbiate Guazzone (via Vittorio Veneto) è a 0,5, con il sentiero 844.
Stazione di "Locate Varesino-Carbonate" (Via Piave) è a 0,6 Km, con il sentiero 844 C.
Stazione di "Mozzate" (Via Stazione) è a 0,6 Km, con il sentiero 844 B.

immagine
Linea C62 "Como-Appiano G.le-Mozzate"
Linea C64 "Olgiate C.sco-Appiano G.le-Lomazzo"
Linea C66 "Appiano G.le-Lurago M.-Lomazzo"
Linea C69 "Lomazzo-Tradate"
Linea C70 "Como-Villaguardia-Appiano G.le"
Linea C76 "Tradate-Olgiate C.sco"
Linea C77 "Como-Varese"
Linea B48 "Tradate-Castiglione O."
Linea H204 "Tradate-Saronno"
Linea H601 "Tradate-Legnano-Busto A."

Partendo dal centro sportivo di Vedano Olona “Mario Porta” (a poche centinaia di metri dalla stazione TreNord di Vedano Olona) si lascia il santiero 548-B e si procede lungo via Bixio verso Binago. Alla rotonda si sovrappone brevemente al sentiero 548 lungo via Patrioti, dove incrocia anche l’841, via Volta, via F.lli Bandiera e via De Amicis. Superato l’abitato la strada diventa sterrata e, superato il collegamento al sentiero tematico “delle Rane” – SR, raggiunge la zona artigianale di Binago. All’inizio della salita il sentiero si discosta dalla strada asfaltata e, superato un breve tratto di sterrato nel bosco, raggiunge via della Baia. Il LungoParco prosegue ai margini dell’abitato lungo via san Carlo (Collegamento LP-841), via Gramsci per ricongiungersi all’841 in via Beethoven. Attraversata la strada Provinciale raggiungiamo l’ampio parcheggio di via Dante ang. via Carducci.


Lasciata la strada asfaltata il sentiero lascia sulla destra l’inizio del 542 e prosegue verso l’abitato di Monello dove, in via S. Pietro, si separa dall’841. Ritornata su strada asfaltata il sentiero svolta a destra, raggiunge P.za Libertà con l’imponente cedro che la domina e proseguiamo in via S. Maria, via 1 Maggio per fermarci in via Bozzente. Tra Figliaro e Binago (lc. Monello) si ha la prima interruzione del LungoParco: un tratto di 200 m di strada provinciale dove non è presente marciapiede ne pista ciclabile, circa 400 m di sterrato prima di attraversare un prato e raggiungere via dei Gelsi.


Il LungoParco ricomincia in via Verdi (parcheggio del cimitero) e prosegue lungo il viale dell’industria dove incrocia i sentieri 846 e 846-B, prima di svoltare in via Piave (collegamento LP-846-B) ed entrare nel bosco a sinistra della strada. Superato il bosco svoltiamo in via Monte Bianco, verso il centro abitato di Beregazzo, per poi percorrere via Volta (Fermata FNAutoservizi) e ritornare verso i boschi lungo via delle Brughiere e via Ca Bianca, parallelamente al sentiero 847. In prossimità della Cascina in sentiero incrocia l’846 e, superato il laghetto Cà Bianca, si inoltra nei boschi su un ampio sterrato; dopo circa 500 m svolta a sinistra, lasciando l’847, e raggiunge poco dopo all’846. Poco prima di scendere dalla collina il LungoParco lascia lo sterrato, ed il sentiero 846, proseguendo sulla cresta della collina assieme all’846-C prima di scendere rapidamente dalla collina. Poche centinaia di metri dopo aver superato un ampio guado il sentiero raggiunge i coltivi della C.na Filata (Appiano Gentile), dove si separa dall’846-C, e per proseguire lungo via Monte Zuccolo e via Varese verso il Lazzaretto (Cimitero) di Appiano Gentile.


Superato il cimitero (fermata FNAutoservizi) il sentiero prosegue per un breve tratto di via Monte Bianco (collegamento LP-846-C) prima di immettersi in via delle Strette, dove incrocia il sentiero 847, via Castellazzo, via Valle e Via Pedrosi (collegamento LP-841). Uscendo dall’abitati via Pedrosi svolta a sinistra, non prosegue la discesa verso il torrente Antiga, e diventa sterrata. Dopo circa 1 Km lo sterrato attraversa il viale dello Sport (molto trafficato) e prosegue fino a via Somigliana e via S. Maria (cimitero di Veniano).


Superato il cimitero, dove incrocia l’inizio del sentiero tematico “delle Uccellande” – SU ed il collegamento LP-841, il LungoParco svolta a sinistra ed attraversa l’abitato di Veniano lungo via Nazione Italiana. Raggiunta la strada provinciale (molto trafficata) attraversa la rotonda e prosegue lungo via Risorgimento fino al centro di Lurago Marinone dove incontra il sentiero 844 (fermata FNAutoservizi). Di fronte alla parrocchiale il percorso svolta a destra in via Concordia, riattraversa la provinciale ed imbocca via della Pace e raggiunge il cimitero di Lurago Marinone.


Superato il parcheggio del cimitero la strada asfaltata prosegue attraverso ampi coltivi, assieme all’844 ed al sentiero tematico “delle uccellande” – SU, diventando sterrata prima di rientrare nei boschi. Superato il ponte sul torrente Antiga incrocia i sentieri 841 ed il tematico “delle uccellande” – SU e prosegue lungo l’ampio sterrato per altri 400 metri, prima di svoltare sulla carrozzabile che porta alla C.na Velza e lasciare l’844. Al cancello della cascina il sentiero svolta a sinistra lungo una pista forestale e, attraversata una piccola valle, svolta a destra e ritorna pianeggiante (sempre assieme al sentiero tematico “delle uccellande” – SU). Dopo circa 1 Km il sentiero scende verso valle e, prima di raggiungere il ponte sul torrente Antiga, lascia il sentiero tematico “delle uccellande” – SU svoltando a destra in un’ampia strada sterrata che inizialmente costeggia il fiume. Raggiunto l’impianto di fitodepurazione di Limido Comasco (frequentato da numerose specie acquatiche: Airone cinerino, Gallinella d’acqua, Folaga, Tuffetto, Rana Rossa, Rospo Comune, ecc) il sentiero svolta a destra e, superato un piccolo guado, raggiunge la C.na Schina e la piscina di Mozzate (Parcheggio).


In prossimità della piscina si unisce all’844-B lungo via Moncorno e prosegue da solo verso Carbonate in via Trieste (molto trafficate), dove si sovrappone all’anello ciclopedonale di Carbonate. Raggiunto l’abitato il LungoParco prosegue in via Moneta, da dove inizia il sentiero 845, via Galilei e via alle Valli, dove lascia all’anello ciclopedonale di Carbonate e svolta in via Marconi, prima del cimitero di Locate Varesino. Superata via Mazzini, incrocio con il sentiero 844-C, prosegue lungo via Galilei fino all’imbocco di un ampio sterrato (via Cruscioni) che ci porta a Tradate loc. Madonna delle Vigne con la sua bellissima chiesetta immersa tra le vigne.


Al termine dello sterrato, prima del parcheggio del cimitero, il percorso svolta in via Madonna delle Vigne e risale la collina; superata una strettoia il Lungo Parco imbocca brevemente via Donizzetti e svolta, assieme al sentiero 844, in via ai Ronchi. Dopo 50 metri il LungoParco lascia il sentiero 844, che prosegue lungo la strada verso il Centro Didattico Scientifico – Osservatorio Astronomico di Tradate, e svolta a sinistra in una strada sterrata (via Cà Rossa) che diventa in breve un piccolo sentiero. Ritornato su strada asfaltata percorre via Pergolesi, vicolo torrino, che porta alla chiesetta dei santi Nazario e Celso, e via Frescobaldi. Ritornati sulla viabilità principale percorriamo via Bellini fino al parcheggio di via Pracallo, inizio sentiero 543, e prosegue lungo via Mayer per circa 800 m dove, in prossimità dell’ampio incrocio con via Broggi, il sentiero attraversa un grande parco pubblico tra condomini fino a via Rigamonti, inizio del sentiero 543-B. Il LungoParco prosegue lungo via Rigamonti, via della Stria e raggiunge il centro di Tradate percorrendo via Inzoli,che fiancheggia l’omonima villa con annesso giardino storico caratterizzato da due sequoie monumentali, via Zara, il parcheggio di via Sopranzi ed il sentiero 542.


Imboccata la salita Pusterla il LungoParco percorre le trafficate via Melzi e via Carducci, per poi svoltare in via Aleardi e lasciare il sentiero 542 (che prosegue lungo via dei Cappuccini). Percorso lo sterrato di via Aleardi il sentiero attraversa il guado del Fontanile di Tradate e prosegue tra boschi di robinia fino al ponte (rotto) che permette di raggiungere un’ampia carrozzabile. Presso un muro di delimitazione in cemento il LungoParco svolta a sinistra (collegamento LP-542-sentiero tematico “delle Tracce” – ST) in via Volta fino a via Manzoni. All’incrocio con via Mauceri svolta a destra, si sovrappone all’548, e si immette in via Menotti, alle spalle della chiesa parrocchiale, fino ad un ampio parcheggio.


All’altezza del Parco Pubblico, limitrofo al parcheggio, il sentiero svolta a sinistra e percorre tutta via Virgilio (collegamento LP-sentiero tematico “delle Tracce” – ST), svolta a destra in via steccia per pochi metri ed entra nel bosco lungo un’agevole strada sterrata fino al guado sul torrente S. Giorgio. Superato il corso d’acqua il sentiero svolta a sinistra (collegamento LP-542-sentiero tematico “delle Tracce” – ST) e costeggia per circa 800 m il fontanile in uno dei tratti più suggestivi di tutto il parco: la “Val Grassa”. Guadato nuovamente il torrente ritorna sulla strada sterrata e, svoltato a sinistra, percorre via Oberdan (molto trafficata) fino a giungere in vista del Castello dei Comboniani, dove si separa dal 548, e la piccola chiesetta di Santa Maria, con un piccolo giardino retrostante. Dopo poche centinaia di metri lungo via Roma, tratto ricco di edifici storici e ville ottocentesche, il LungoParco attraversa il “Parco Pratone” ritornando sulla strada asfaltata in prossimità del parcheggio dell’ufficio postale.


Percorsa via Pasubio fino alla parrocchiale svolta in via Busti fino alla chiesetta di Santa Caterina, dove attraversa un incrocio e raggiunge la stazione di TreNord in via Baracca. Superato il passaggio a livello percorre via Colombo (tratto trafficato senza marciapiede) e svolta a destra dopo l’ultimo edificio percorrendo un breve sterrato fino a via Vittorio Veneto. Svoltato a sinistra il LungoParco risale la collina lungo via Fondo Campagna ed imbocca via F.lli Cervi prima di diventare un ampia strada sterrata. Dopo circa 1 Km il sentiero svolta a destra verso il passaggio a livello e la strada provinciale (collegamento LP-548 B). Imboccata la ciclabile che costeggia via per Venegono si ritorna verso Vedano Olona; all’altezza della rotonda del cimitero si svolta a destra in via Bixio e, dopo poche centinaia di metri, si raggiunge il Centro Sportivo “Mario Porta”.


Tracciati per gps

File google earth

Ti è piaciuto l'articolo?